Un manifesto per dire no alle Parole O_Stili

di Lucia Treccasi
di Lucia Treccasi

 

A Trieste un evento per combattere l’ostilità del linguaggio. Ospiti Morandi, Boldrini e Mentana.

 

La lingua italiana ha una ricchezza lessicale straordinaria. Ogni parlante per esprimersi ha a disposizione un vastissimo patrimonio di parole, ma deve sceglierle con cura e dosarle perché le parole hanno sempre un peso, belle o brutte che siano.

 

Il buon uso delle parole è stato uno dei principi promotori dell’evento “Parole O_Stili”, che si è svolto a Trieste il 17 e 18 febbraio 2017.

 

Un’iniziativa di incontro, confronto, riflessione per abbattere l’ostilità del linguaggio sulla rete e sui social media. Le fake news, le bufale, i troll sono all’ordine del giorno e minano la credibilità, quindi bisogna alzare la soglia dell’attenzione e favorire il rispetto, l’educazione, la responsabilità.

Giornalisti, docenti, comunicatori, influencer si sono confrontati su diverse tematiche, raccontando la propria esperienza di esperti della comunicazione per invitare gli utenti della rete ad un corretto uso dei social media. “Social media e scritture”, “Bufale e algoritmi, “Giornalismo e mass media”, “In nome di Dio”, “Giovani e digitali” sono solo alcuni dei panel affrontati durante la manifestazione. Parole O_Stili è stata una due giorni di confronto, di analisi, di discussione, che ha portato sul palco professionisti delle parole e del linguaggio con il compito di mettere in guardia dalla violenza del linguaggio comunicativo.

 

l 17 febbraio è stato presentato il “Manifesto della comunicazione non ostile”, un decalogo di 10 principi guida per la sopravvivenza in rete. È possibile firmare il manifesto seguendo il link paroleostili.com/firma-manifesto.

 

Parole O_Stili, è la prima community contro la violenza 2.0. e ha avviato il “Progetto Acchiappatroll”, che rappresenta un personaggio inventato di un giovane nerd. Una personalità virtuale che dovrà parlare con gli utenti con il compito di sensibilizzare sull’uso delle parole online. Ospiti della manifestazione sono stati Gianni Morandi, definito il “re dei social” per le buone maniere con cui risponde ai fan, Laura Boldrini, presidente della Camera, che ha scritto una lettera a Mark Zuckeberg sui provvedimenti per combattere l’odio su Facebook, ed Enrico Mentana, direttore del Tg La7, che ha definito il ruolo il giornalismo nella comunicazione 2.0.

 

Parole O_Stili è una manifestazione che ha dato il via ad un percorso di educazione e civiltà per ripulire il web dalle ostilità che generano violenza e cattive abitudini, comportamenti lesivi che nuocciono al benessere della società. Questa community deve essere un monito per tutti i parlanti per restituire alle parole la loro forza e il loro significato. Bisogna sfruttare l’illimitato potere della rete per diffondere il virus positivo dello “scelgo le parole con cura”.

Il giornale cartaceo è disponibile in tutte le edicole della Piana a soli € 1,50 oppure puoi riceverlo a casa tua semplicemente abbonandosi on line!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

ARTICOLI DI ALTRE CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI RELATIVI AGLI EVENTI

Una Palmese inarrestabile batte l’ostico Gela e intravede i play off
>> leggi di più

La School Volley Taurianova cade a Roccella
>> leggi di più

Oppido festeggia il Carnevale con la sfilata dei carri, chiacchere e salsicce
>> leggi di più

“Corpo estraneo”, il nuovo romanzo di Annarosa Macrì, il 4 marzo A Gioiosa Jonica nella ricorrenza della Giornata Internazionale delle Donne.
>> leggi di più

DELIANUOVA E’ TEMPI ‘I ‘NA VOTA CU’
>> leggi di più

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per vedere le info a schermo intero

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per collegarti ai loro siti web o pagine Facebook


Commenta l' articolo