La Palmese corsara al Marco Lorenzon

di Francesco Laquaniti
di Francesco Laquaniti

 

Domenica 19 febbraio la compagine neroverde, dopo il pareggio conquistato contro il Gladiator, affronta, nella seconda trasferta consecutiva prevista dal calendario, i corregionali del Rende.

 

La partita del Marco Lorenzon non è sicuramente un’incontro tra i più agevoli, in virtù dell’ottima posizione in classifica dei biancorossi di Trocini , e la passionale tifoseria neroverde, presente in gran numero, non vuol far mancare il suo supporto alla squadra.

Dopo aver saggiato il tappeto verde del Marco Lorenzon, e superate le classiche fasi di studio dei primissimi istanti di gara, si giunge al quinto minuto, circa, quando un millimetrico calcio di punizione dello specialista Crucitti , scavalcando la barriera, non lascia scampo all’estremo guardiano biancorosso Falcone il quale non può far altro che raccogliere il pallone in fondo al sacco.

 

L’immediato vantaggio della Palmese sembra tramortire i padroni di casa che non riescono quasi mai a rendersi veramente insidiosi dalle parti di Pellegrino e, dopo un colpo di testa di Dorato , sul finire della prima frazione di gioco, che trova pronto Falcone , si va, così, al riposo con il Rende che, nel frattempo, perde l’esperto centrocampista Modesto , vittima di un infortunio, sostituito dall’argentino Actis Goretta.

 

Inizia il secondo tempo e la Palmese entra in campo senza l’apporto del suo capitano Cassaro che, infortunatosi, è costretto a cedere il posto a Misale . Trascorrono poco più di cinque minuti e i padroni di casa hanno la possibilità di riequilibrare le sorti dell’incontro, grazie a un calcio di rigore, fischiato per un fallo di Misale sul neoentrato Actis Goretta.

 

Ad incaricarsi del tiro dal dischetto è lo stesso Actis Goretta che, però, non inquadra la porta di Pellegrino sprecando la ghiotta occasione. Subito il contraccolpo psicologico, per il grossolano errore dell’attaccante nativo di Carhué, l’undici di Trocini cerca, comunque, di reagire, soprattutto con lo stesso Actis Goretta, smanioso di rifarsi, ma ogni tentativo si rivelerà evanescente.

 

I neroverdi, attenti nel chiudere tutti gli spazi, controllano senza particolari patemi le sterili offensive dei padroni di casa rendendosi, nel contempo, insidiosi con una conclusione di Crucitti , che si perde oltre i legni di Falcone , finché il triplice fischio finale, dell’arbitro Gualtieri di Asti, manda tutti negli spogliatoi decretando la preziosissima terza vittoria esterna della Palmese.

 

Per l’undici di Dal Torrione, considerando unicamente le sfide in campionato, è la quarta affermazione della storia, in terra cosentina, accolta dagli applausi e dai cori di incitamento dell’entusiasta tifoseria neroverde che, adesso più che mai, vede sempre più da vicino la zona play off.

Il giornale cartaceo è disponibile in tutte le edicole della Piana a soli € 1,50 oppure puoi riceverlo a casa tua semplicemente abbonandosi on line!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

ARTICOLI DI ALTRE CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI SPORTIVI

Una Palmese inarrestabile batte l’ostico Gela e intravede i play off
>> leggi di più

La School Volley Taurianova cade a Roccella
>> leggi di più

Tre giovani calciatori protagonisti di una selezione a favore delle giovanili dell’ A.C. MILAN
>> leggi di più

Settimana decisiva per la School Volley Taurianova
>> leggi di più

La Palmese corsara al Marco Lorenzon
>> leggi di più

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per vedere le info a schermo intero

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per collegarti ai loro siti web o pagine Facebook


Commenta l' articolo