Una rete per tempo e la Palmese va

di Francesco Lacquaniti
di Francesco Lacquaniti

 

Reduce dall’incoraggiante prestazione al cospetto della Cavese la compagine neroverde, che nella rifinitura del sabato ha visto aggregarsi il giovanissimo esterno di centrocampo Politano, proveniente dal Rende, scende nuovamente in campo, tra le mura amiche, domenica 22 gennaio, per ospitare il Sersale, l’unica squadra del campionato ancora a secco nelle vittorie, e con soli cinque punti in classifica, alla terza guida tecnica della stagione, Zangari, dopo l’esonero di Mancini e le dimissioni di Condemi.

La partita con i giallorossi, diretta dall’arbitro Costanza di Agrigento, si gioca in una giornata nuvolosa e nella quale il vento, a tratti particolarmente teso, acuisce la sensazione di freddo, motivo per il quale, sugli spalti del Giuseppe Lopresti, ci sono appena quattrocento, irriducibili, spettatori.

 

Le prime scorribande, seppur velleitarie, sono di marca neroverde con Bonadio che, dopo aver messo al centro un buon pallone, sul quale nessuno riesce a intervenire, si rende a sua volta pericoloso ma Bambino, in uscita, ne anticipa la fuga, quindi è la volta di Lavrendi che, dal fondo, scodella nel cuore dell’area di rigore non trovando nessuno pronto a ribadire in rete. Si arriva così al primo quarto di gara e, dopo un tentativo di Paviglianiti, con il pacchetto arretrato neroverde che si rifugia in calcio d’angolo, i giallorossi vanno vicinissimi al vantaggio, prima cogliendo la traversa mentre, sulla ribattuta a rete, è Taverniti che, respingendo il pallone sulla linea di porta, salva Pellegrino dalla capitolazione, facendo recriminare gli avversari, che lamentano un possibile calcio di rigore, per un presunto fallo di mano del difensore.

 

L’undici di Dal Torrione cerca di scuotersi ed è Dorato che, sugli sviluppi di un calcio di punizione, salta più in alto di tutti ma il pallone finisce sul fondo. Dopo altri due infruttuosi affondi di Corso e Bonadio, che mandano il pallone oltre i legni della porta di Bambino, il Sersale si rende pericoloso due volte con il conterraneo Fiorino che, in entrambe le occasioni, chiama alla parata Pellegrino. Si giunge così quasi allo scadere della prima frazione di gioco ed è Cinquegrana che, in pieno recupero, su una zuccata di testa di capitan Cassaro, come sempre uno dei migliori in campo, conseguente a un calcio di punizione di Corso, infila il pallone in rete, senza nessuna difficoltà, portando la Palmese in vantaggio e mandando su tutte le furie l’allenatore degli ospiti Zangari che, dopo aver protestato per l’eccessivo recupero concesso, viene espulso dal direttore di gara.

 

Inizia il secondo tempo e, sfumato un tentativo dei giallorossi con Sgueglia, un affondo di Misale, sulla fascia sinistra, mette un pallone d’oro al centro dell’area di rigore per Lavrendi che perde l’attimo e la sua conclusione viene ribattuta dalla difesa ospite. Dopo una rete annullata a Paviglianiti, per un fuorigioco, molto contestato, dai catanzaresi, è il propositivo Fiorino a impensierire Pellegrino spedendo, però, a lato. Si arriva, così, negli ultimi minuti di gara con la partita che sembra non voler regalare più nessuna emozione ma ci pensa Crucitti, con una parabola al fulmicotone, dal vertice sinistro dell’area di rigore, a riscaldare l’infreddolito pubblico infilando il pallone dove Bambino non può arrivare. L’ultimo sussulto, infine, è di marca giallorossa con una punizione del neoentrato Puntoriere, la cui traiettoria, deviata dal forte vento, costringe Pellegrino a deviare il pallone in calcio d’angolo con un pregevole colpo di reni.

 

Finisce così 2-0 una partita nella quale la Palmese, che risale la classifica e torna a vedere più da vicino la zona play off, ha meritato di vincere, pur non facendo stropicciare gli occhi ai propri tifosi, mentre per il Sersale, che ha disputato la sua onesta partita e può, forse, recriminare su qualche indecisione della terna arbitrale, la corsa alla salvezza si fa sempre più ardua in una giornata contrassegnata dall’esclusione dal campionato del Due Torri, per la quarta rinuncia, al quale va l’augurio di una pronta rinascita.

Il giornale cartaceo è disponibile in tutte le edicole della Piana a soli € 1,50 oppure puoi riceverlo a casa tua semplicemente abbonandosi on line!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

ARTICOLI DI ALTRE CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI SPORTIVI

Una Palmese inarrestabile batte l’ostico Gela e intravede i play off
>> leggi di più

La School Volley Taurianova cade a Roccella
>> leggi di più

Tre giovani calciatori protagonisti di una selezione a favore delle giovanili dell’ A.C. MILAN
>> leggi di più

Settimana decisiva per la School Volley Taurianova
>> leggi di più

La Palmese corsara al Marco Lorenzon
>> leggi di più

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per vedere le info a schermo intero

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per collegarti ai loro siti web o pagine Facebook


Commenta l' articolo