Oppido Mamertina: una messa e una conferenza storica per il centenario dell’Oratorio

di Lucia Treccasi
di Lucia Treccasi

 

Il 10 dicembre 1916 veniva ricostruita la Chiesa dell’Oratorio, sita nel quartiere Tuba. Un tempio che è stato eretto in un tempo di dolore e di guerra, affinché diventasse un luogo di preghiera e di ritrovo e rappresenta uno dei pochi esempi di Chiese votive, costruite per motivi religiosi. L’Oratorio fu ricostruita dal Vescovo di v.m. Mons. Domenico Scopelliti per iniziativa della “Confraternita di Maria Santissima Annunziata”.

 

Il 10 dicembre 2016 è stato celebrato il centenario per commemorare la ricostruzione. Un evento onorato con una celebrazione eucaristica, durante la quale sono stati benedetti alcuni oggetti liturgici restaurati per l’occasione: una campana e lo scranno presidenziale.

Per l’occasione è stata indetta una conferenza storica dal titolo “La Chiesa dell’Oratorio e la Città di Oppido Mamertina”. Un incontro che ha avuto come relatori esperti di storia, che hanno avuto il compito di tracciare e descrivere la storia e le circostanze che hanno permesso la ricostruzione del luogo sacro. Il convegno è stato aperto da Don Letterio Festa, parroco della Cattedrale di Oppido Mamertina, che ha espresso le ragioni e i motivi che hanno portato alla celebrazione di questo centenario. Esaustivo per la collocazione storica e temporale è stato l’intervento “La ricostruzione della Chiesa dell’Oratorio: fatti e personaggi” del Prof. Rocco Liberti, Deputato di Storia Patria per la Calabria, che ha delineato le condizioni in cui si presentava il tempio quando il Sac. Mangione lo presentò al vescovo Scopelliti. Il Sac. Mangione, in qualità di rettore, si è occupato per diverso tempo della gestione e della cura dell’Oratorio e nel 1896 ha fondato la “Confraternita della Madonna dei Campi”. Il Prof. Liberti, oltre a queste preziose informazioni, nella sua relazione ha descritto nei particolari la struttura architettonica della primitiva Chiesa, con ragguagli sugli altari, le statue e gli oggetti sacri che erano custoditi all’interno del luogo sacro. Un’ulteriore contributo fondamentale per il convegno è stato quello del Sac. Giuseppe Papalia, Storico della Chiesa. Nella sua relazione intitolata “Il ruolo delle Confraternite nella Chiesa: La Confraternita della Santissima Annunziata di Oppido Mamertina” Don Giuseppe Papalia ha ricostruito la storia, le funzioni e i benefici apportati dalle Confraternite nel corso dei secoli. Queste associazioni sono state considerate come portatori di mutamenti positivi non solo in ambito pastorale ma anche in campo storico e artistico.

La serata è stata allietata da canti del repertorio tradizionale, eseguiti dal Coro Polifonico “Maria SS. Annunziata”, diretto dal Maestro Domenica Verduci. Questa manifestazione ha commemorato il centenario della ricostruzione della Chiesa dell’Oratorio, ma ha consentito la conoscenza e l’approfondimento degli aspetti storici, religiosi e tecnici del luogo sacro. La Chiesa dell’Oratorio ricopre un ruolo importante nella comunità oppidese, in quanto custodisce la statua della Madonna dei Campi che viene festeggiata e onorata ogni anno la seconda domenica di Novembre con una solenne processione e con una tradizionale degustazione dei prodotti tipici della terra.

Il giornale cartaceo è disponibile in tutte le edicole della Piana a soli € 1,50 oppure puoi riceverlo a casa tua semplicemente abbonandosi on line!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

ARTICOLI DI ALTRE CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI RELATIVI AGLI EVENTI

Oppido festeggia il Carnevale con la sfilata dei carri, chiacchere e salsicce
>> leggi di più

“Corpo estraneo”, il nuovo romanzo di Annarosa Macrì, il 4 marzo A Gioiosa Jonica nella ricorrenza della Giornata Internazionale delle Donne.
>> leggi di più

Un manifesto per dire no alle Parole O_Stili
>> leggi di più

Invito alla Presentazione del libro: " Noi gli Uomini  di Falcone -  la guerra che ci impedirono di vincere"
>> leggi di più

Taurianova: E' nata "L'oasi degli asinelli".
>> leggi di più

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per vedere le info a schermo intero

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per collegarti ai loro siti web o pagine Facebook


Commenta l' articolo