Pomigliano e Palmese si dividono la posta

di Francesco Lacquaniti
di Francesco Lacquaniti

 

Reduce dall’inattesa sconfitta interna contro il Due Torri l’undici neroverde riparte da Pomigliano, alla ricerca della strada perduta, contro i granata di Seno , che, nel fortino dell’Ugo Gobbato, hanno lasciato, finora, pochi punti agli avversari incrociati.

 

Le due squadre, scese in campo, agli ordini dell’arbitro Bracaccini di Macerata, con una maglietta recante la scritta “NON ALLA SLA PEPPE NON MOLLARE” , dopo aver osservato un minuto di raccoglimento, per commemorare le vittime del disastro aereo di lunedì scorso in Sudamerica, tra le quali vi erano i calciatori della compagine

brasiliana della Chapecoense, danno il via alle ostilità sotto gli occhi di qualche centinaio di spettatori e dei pochi, ma irriducibili, sostenitori della Palmese giunti a Pomigliano.

Trascorsi i primi venti minuti di gara, con i due portieri, praticamente, inoperosi che vedono sfilare il pallone alto sul montante, in due occasioni, ecco giungere, all’improvviso, il vantaggio della Palmese, con l’argentino Dorato , il quale, approfittando di una corta respinta di Di Costanzo , su un tiro di Lavilla da posizione defilata, con la porta, praticamente, incustodita, non ha alcuna difficoltà a mettere in pallone in fondo al sacco.

 

Dopo aver subito lo svantaggio il Pomigliano cerca di riequilibrare le sorti dell’incontro andandoci molto vicino con l’ex ischitano Moracci , la cui millimetrica parabola di sinistro, su un calcio di punizione, dal limite dell’area di rigore, si stampa sulla traversa con Pellegrino che controlla, agevolmente, la ribattuta di Cuomo , e si va così al riposo con i neroverdi avanti di una rete. Al rientro in campo sono i granata a cercare con più insistenza la porta e, dopo un tentativo in scivolata di Alfano , su un allungo dalla destra di Pisani , che, incuneatosi tra i difensori neroverdi, manda di poco a lato, al quarto d’ora circa, trovano l’1-1 con il napoletano Pisani il cui tiro, dal limite dell’area di rigore, supera un poco reattivo Pellegrino.

 

Il pareggio, invece che scuotere i padroni di casa, fa suonare la sveglia ai neroverdi che, dopo gli affondi, senza costrutto, di Corso e Crucitti , tra i quali va segnalato il tentativo di Aiello che non impensierisce Pellegrino , si divorano, letteralmente, il possibile vantaggio con De Marco il quale, trovatosi a per tu con il numero uno granata, perde l’attimo fuggente e manda alto sulla traversa.

 

Da qui alla fine occasioni da rete, degne di nota, non se ne registrano più e la partita termina con un pareggio, da ritenersi, nell’insieme, equo, per quanto visto nei novanta minuti di gara, che mantiene invariata la nona posizione in classifica della Palmese.

Il giornale cartaceo è disponibile in tutte le edicole della Piana a soli € 1,50 oppure puoi riceverlo a casa tua semplicemente abbonandosi on line!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

ARTICOLI DI ALTRE CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI SPORTIVI

Una Palmese inarrestabile batte l’ostico Gela e intravede i play off
>> leggi di più

La School Volley Taurianova cade a Roccella
>> leggi di più

Tre giovani calciatori protagonisti di una selezione a favore delle giovanili dell’ A.C. MILAN
>> leggi di più

Settimana decisiva per la School Volley Taurianova
>> leggi di più

La Palmese corsara al Marco Lorenzon
>> leggi di più

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per vedere le info a schermo intero

PUBBLICITÀ

Clicca sulle pubblicità per collegarti ai loro siti web o pagine Facebook


Commenta l' articolo