LA SAINT MICHEL VINCE 1-0 E MANTIENE IL PRIMATO

Redazione
Redazione

BATTUTO ANCHE  IL LIBERATAS CURINGA

 

Ancora un'altra domenica di calcio ha visto protagonista la Saint Michel che in trasferta contro il Libertas Curinga ha disputato la terza giornata di campionato di seconda categoria “girone E”.

La classifica vedeva la Saint Michel Favorita a quota sei punti reduce dalle due vittorie consecutive contro Napitia e Tropea e la quota zero del Libertas Curinga reduce di due sconfitte, sfida quindi Testa-coda.

 

 

Cosi alle 16:30 ha inizio la gara diretta dall’arbitro, Sig. Muraca di Lamezia T. dinnanzi  ad un numeroso pubblico dalle grandi occasioni, la partita sin da subito esprime i valori in campo delle due squadre che cercavano a denti stretti la vittoria per allungare da una parte e sbloccare dall’altra la classifica. La Saint Michel come da copione si propone in avanti e gestisce il gioco ma non riesce a concretizzare, complice il terreno di gioco che risulta di dimensioni ridotte rispetto quelle regolamentari e costringe le giocate spesso in spazi ridotti e senza la possibilità di allunghi e contropiedi da parte del reparto d’attacco.

 

Cosi è la squadra Gioiese a concretizzare la prima vera occasione da gol al 29’ quando da centrocampo arriva un lancio lungo all’indirizzo di La Scala che aggancia e tenta per ben tre volte il tiro in porta che viene bloccato da portiere e difensore avversario, ma L’attaccante ci crede fino in fondo inseguendo il pallone carambolato dopo la serie di rimpalli e tira in porta per il Goal dell’1 -0.   Sul vantaggio della saint michel si anima la partita, il Curinga inizia a farsi vedere dalle parti dell’estremo Difensore Gioiese G. Giovianazzo ed al 33’ è proprio la formazione di casa a sfiorare il pareggio colpendo in pieno la traversa, il primo tempo si chiude mantenendo invariato il risultato.

 

Al ritorno in campo ad essere insoddisfatto del risultato è l’allenatore della Saint Michel Mr. D. Mammoliti che vede la propria squadra incapace di esprimere il proprio valore come da consueto, così gioca la prima carta a disposizione ed al 49’  fa ingresso W. Cordopatri al posto di L. Albanese cercando di riassettare il centrocampo. Nonostante ciò tutto rimane immutato, i padroni di casa forse sottovalutati dalla squadra Gioiese non lasciano spazi, le azioni sono caratterizzate da giocate sgorbutiche e spezzettate dalle numerose segnalazioni arbitrali. La Saint Michel si avvicina diverse volte al gol sempre Con La scala e Parrello che non trovano la rete, dall’altra parte il Curinga sostenuto dal proprio pubblico non demorde e cerca ostinatamente il pareggio, clamoroso al 90 un tiro rasoterra che  sfiora il palo alla destra del portiere Gioese, ma niente da fare per i padroni di casa che nei 5 minuti di recupero chiudono in 10 uomini dopo un espulsione per proteste del n.6 B. Russo.

 

Finisce dunque 1 – 0 per La Saint Michel che conquista i tre punti e raggiunge quota 9 in classifica insieme alle limitrofe formazioni della piana di Koa Bosco e Rosarno. Una partita che anche se non avvincente dal punto di vista agonistico ha rappresentato un momento di sano sport e divertimento per i Giocatori che erano presenti in campo ed il vasto pubblico formato anche da molte donne e Bambini  sugli spalti con grande soddisfazione per la Saint Michel ed il suo Presidente Don Gaudioso Mercuri promotore del messaggio di comunione di Fede e sport che contraddistingue il progetto di cui è promotrice la propria squadra.

 


Commenta l' articolo

Scrivi commento

Commenti: 0