Festa Nazionale dello Stocco

di Luigi Mamone
di Luigi Mamone

Che DisappHunt !!!

Tutto secondo con la consolidata tradizione di perfezione organizzativa. La Festa Nazionale dello Stocco, curata dalla Pro loco con il supporto storico del brand Stocc&Stocco è stata in linea con le precedenti edizioni. Grandi numeri di visitatori e di commensali nell’enorme ristorante sotto le stelle nel quale in molte migliaia hanno degustato lo Stocco - il 13 Agosto - e il baccalà il successivo giorno 20. Oltre ai buongustai decine di migliaia per i due concerti: Giusy Ferreri e il 20 - hainoi - Rocco Hunt. Tutto perfetto dicevasi.

 

L’unica stonatura di tutta la manifestazione, anzi- consentiteci - di tutte le 16 edizioni è stato proprio lo sbarbatello napoletano con gli occhiali. Un rapper dal luminoso presente e dall’incerto futuro: quantomeno se continuerà a comportarsi, unitamente al suo staff di body guards a manager arroganti, maleducati al punto da diventare violenti contro i giornalisti che chiedevano solo il rispetto del diritto di cronaca. Dopo trenta anni di professione - che ci ha visti anche impegnati in scenari tragici e delicatissimi  - essere presi a pesci in faccia da una serie di nerovestiti figùri che t’hanno impedito persino di scattare un foto è una vergogna e una delusione.

Il giornale cartaceo è disponibile in tutte le edicole della Piana a soli € 1,50 oppure puoi riceverlo a casa tua semplicemente abbonandosi on line!


SPAZIO PUBBLICITARIO: 990 x 130
SPAZIO PUBBLICITARIO: 990 x 130

Commenta l' articolo